SPECIALE CONTRIBUTO INAIL 2011/2016
Per Aziende con tipologia di lavori ad medio alta rischiosità
(Codice Inail SM 020 di rischiosità)

AD/HRS  adotta una soluzione tecnologica tutelata da Brevetto che permette all’Azienda, l’ammissibilità alla richiesta di contributo INAIL (a parziale fondo perduto) per l’adozione di sistemi atti a limitare o ridurre i fattori di rischio.
Le applicazioni, basate su tecnologia Android, permettono attraverso il collegamento ad una Centrale Cartografica digitale, il controllo di geo-localizzazione e geo-posizionamento degli operatori e dei loro mezzi di impiego.
L’applicazione permette di monitorare la salvaguardia dell’operatore dotato della tecnologia sopra descritta, riducendone i fattori di rischio durante i seguenti stati di anomalia:
1) Operatore a terra (malore, infortunio, aggressione  ecc.)
2) Operatore immobile (infortunio, aggressione ecc.)
3) Richiesta su Allarme
4) Mancata risposta da stato di pre-allarme (operazioni  ad alto fattore di rischio)
5) Guasto o furto dell’apparecchio
6) Danneggiamento o manomissione dell’apparecchio (aggressione, rapina ecc.)

Quanto accennato nel paragrafo precedente ci aiuta ad indicare che questo ulteriore tipo di servizio proposto all’interno dell’offerta della Piattaforma AD/HRS possa essere definito come WPT (Work Protection Tools) ovvero un Sistema per la protezione sul lavoro.
Un servizio proposto all’interno della piattaforma AD/HRS tra le varie caratteristiche prevede di poter monitorare il lavoratore quando lo stesso lavoratore comunica in Centrale Operativa l’inizio della attività lavorativa a rischio (nel rispetto dell’Art.4 sub 3 Legge 300/1970) ed attiva così la riduzione del proprio rischio in alcuni specifici casi di lavorazione ad alto fattore di rischio così come deve essere evidenziato nel DVR (Documento Valutazione del Rischio) dell’Azienda Cliente.

Tra i fattori di rischio attenuati o ridotti citiamo ad esempio:
  1. Operatore a terra, il servizio rileva la posizione a terra dell’operatore e allerta la Centrale Operativa attraverso una strumentazione (non fornita ed a carico del Datore di Lavoro)  - (per malore, infortunio, aggressione, conflitto a fuoco ecc.)
  2. Operatore immobile o immobilizzato (per malore, infortunio, aggressione ecc.)
  3. Richiesta di intervento specifico su allarme del lavoratore
  4. Mancata risposta da stato di pre-allarme per operazioni ad alta rischiosità (ispezioni o lavorazioni in aree pericolose, ecc)
  5. Danneggiamento o manomissione del sensore per il lavoratore (aggressione, rapina ecc.)
Il servizio viene contrattualizzato di norma per 3 (tre) o 5 (cinque) anni  ed obbliga in ogni caso la formazione sia del personale preposto alle attività di governo e controllo che quello soggetto a tutela.
D.L. 81/2008 Testo Unico sugli obblighi in materia di Sicurezza sul Lavoro
Adozione dei Cartellini identificativi del personale digitali
AD/HRS è dotata di una gestione integrata di Card Digitali plastiche utilizzabili come Cartellini identificativi del Personale di servizio così come previsto dal D.L. 81/2008.

AD/HRS raccoglie attraverso un Modulo specifico il complesso delle informazioni normalmente fornite dai Cartellini Identificativi del personale con in più la possibilità di gestire in forma automatizzata l’invio con posta elettronica notificata e di SMS personali degli Ordini di Servizio (e del cambio turno o del monitoraggio delle reperibilità) oppurel’invio di informazioni “circolarizzate” per Unità operativa (per Squadra, per Reparto, per Zona Operativa, per Sito di intervento ecc.).